A partire dal suo lancio avvenuto all’inizio dello scorso anno, la terza generazione di Mazda2 ha dimostrato di essere una delle offerte più attraenti

del segmento delle compatte da città. La sua gamma, che comprendeva brillanti motorizzazioni benzina 75, 90 e 115 CV, si è affermata fra i clienti alla ricerca di una vettura compatta dal design accattivante in grado di offrire dotazioni, qualità percepita e comfort da vettura di segmento superiore uniti a divertimento di guida e consumi contenuti.

Con l’inizio del 2016, la gamma Mazda2 si completa con il nuovo motore diesel SKYACTIV-D da 1,5 litri: una unità cmazda2_2015_action_5_screenonforme alle norme Euro 6, abbinata ad un cambio manuale a sei rapporti ed in grado di erogare 77 kW/105 CV di potenza massima a 4.000 giri/min. e 220 Nm di coppia massima in un ampio regime di giri del motore (1.400 – 3.200 giri/min). La nuova motorizzazione consuma solo 3,4 litri di carburante ogni 100 km (percorso misto) e rilascia solo 89 grammi di CO2 ogni 100 km (percorso misto) permettendo al contempo prestazioni di tutto rispetto (da 0 a 100 km/h in soli 10,2”).

Nuova Mazda2, figlia della pluripremiata filosofia stilistica Kodo Design che trae ispirazione dai movimenti agili e sinuosi dei felini, sfoggia linee sportive e dinamiche che conferiscono alla vettura quell’ aspetto di solida qualità costruttiva che i clienti si aspettano da una compatta con contenuti “premium”. Il pensiero che ha guidato il progetto della terza generazione di Mazda2 infatti è sviluppare una vettura compatta di segmento B che racchiudesse in un corpo vettura di 406 cm la tecnologia, i contenuti e la qualità percepita di una vettura di classe superiore.

Mazda2 è la Piccola Ammiraglmazda2_2014_interior_2ia nel corpo di una compatta anche e soprattutto per quanto riguarda qualità dei materiali e cura maniacale dei dettagli realizzativi. Per quanto concerne i materiali, infatti oltre ad acciai ad altissima resistenza per il corpo vettura, va menzionato l’utilizzo di materiali pregiati come la pelle per le finiture interne, plastiche di qualità superiore nella realizzazione delle componenti interne inconsuete in questa classe di vetture.

Il passo tra i più lunghi del segmento e gli sbalzi più corti consentono poi  maggiore spazio per gli occupanti e per la meccanica, oltre a migliorare la stabilità e la sicurezza. Sportiva e spaziosa, presenta un posto di guida dall’eccellente interfaccia uomo-macchina che la rende straordinariamente intuitiva da utilizzare, offrendo nel contempo un abitacolo estremamente silenzioso.

Grazie al nuovo motore turbodiesel da 1,5 litri, la terza generazione di Mazda2 si conferma scattante, ancora più sobria alla stazione di servizio e divertente da guidare: ora la gamma della Piccola Ammiraglia di Mazda con 4 motorizzazioni benzina e diesel copre davvero ogni richiesta. Mazda punta a soddisfare con la sua ampia gamma di motori le esigenze di una vasta platea di clienti in piena coerenza con la strategia propria delle Mazda di sesta generazione: posizionarsi indiscutibilmente fuori dalla bagarre dei generalisti puntando direttamente – per contenuti e prestazioni – alla fascia premium del segmento B.

Redazione MotoriNoLimits