Rinnovo di contratto biennale tra Yamaha Motor Co., Ltd. e Valentino Rossi, che continuerà a correre con il team ufficiale e la Yamaha YZR-M1 nelle stagioni di MotoGP 2019 e 2020.

Il rinnovo arriva alla vigilia dell’inizio della 13° stagione del 39enne con Yamaha. La combinazione tra il Dottore e la YZR-M1 ha portato a successi storici in passato e insieme hanno conquistato quattro Titoli mondiali. Rossi è il pilota di maggior successo nella storia dei GP, con 56 vit torie, 43 secondi posto e 35 terzi posti in 206 gare insieme. E delle 500 vittorie del Costruttore, raggiunte a Le Mans 2017, esattamente l’11% sono arrivate grazie a Valentino. Con 6 podii lo scorso anno, inclusa la vittoria in Olanda, il Movistar Yamaha MotoGP Team è fiducioso nella partnership con Rossi, convinto che che sarà un serio pretendente al Titolo nel 2018 e nelle stagioni future.

rossiValentino Rossi: “Quando ho firmato il mio ultimo contratto con Yamaha, nel marzo 2016, mi sono chiesto se sarebbe stato l’ultimo come pilota di MotoGP. Allora mi dissi che avrei preso una decisione nei due anni successivi. E sono arrivato alla conclusione che voglio continuare a correre, a essere un pilota di MotoGP ma, specialmente, a guidare la mia M1, che è la cosa che mi fa stare bene. Avere l’opportunità di lavorare con il mio team, con Silvano, Matteo, i miei meccanici e gli ingegneri giapponesi, Tsuji-san, e tutti i Tsuya-san, è un piacere, sono felice. Voglio ringraziare Yamaha – Lin Jarvis e Mario Meregalli in particolare – per la fiducia riposta in me, perché la sfida è difficile: essere competitivo finché avrò 40 anni! So che sarà difficile e che richiede grande impegno per me e molto allenamento, ma sono pronto, non mi manca la motivazione, ecco perché ho firmato per altri due anni“.

Barbara Premoli

Screenshot-2018-3-16 Valentino Rossi’s Records Résumé